Crea sito

Matteo Salvini: nuove contestazioni per il leader leghista

salviniE’ un tour elettorale alquanto movimentato quello che sta affrontando Matteo Salvini per le amministrative del prossimo 31 maggio. Il leader della Lega Nord e del neo partito Noi con Salvini è stato pesantemente contestato durante la scorsa settimana, in varie città d’Italia dove erano in programma i suoi comizi.

Da Lecce a Massa, passando per Perugia e Marsala, sono stati molteplici i luoghi in cui gli antagonisti italiani hanno urlato il loro dissenso contro l’arrivo del leader leghista nella loro città. Di conseguenza molto spesso i comizi di Salvini si sono svolti in zone ben protette da numerosi agenti di polizia in tenuta antisommossa, ma ciò non ha evitato che ci fossero comunque momenti di forte tensione.

A Marsala Matteo Salvini è stato costretto a rinunciare al suo comizio perchè accolto con numerosi lanci di uova e insulti pesanti da parte dei contestatori. A Pisa si è trovato ad affrontare la stessa situazione mentre a Viareggio ha dovuto annullare la sua passeggiata sul lungomare cittadino perché la questura locale glielo aveva sconsigliato altamente dato che la stessa auto del leader leghista era stata assaltata poco prima da un gruppo di contestatori.

contestazione salvini 1A Massa, infine, ci sono stati scontri tra gli antagonisti e le forze dell’ordine chiamate a garantire lo svolgimento del comizio leghista: il bilancio finale parla di due fermati, rilasciati poche ore dopo e di alcuni feriti.

Matteo Salvini non ha perso l’occasione di polemizzare con il ministro dell’interno Angelino Alfano: “Non garantisce la mia sicurezza, forse a qualcuno impedire i comizi della Lega fa comodo“, queste le parole del leader leghista. Pronta la risposta di Alfano: ” Per i suoi comizi sono state impiegato 8.465 Forze dell’Ordine dal 28 febbraio ad oggi“.

You may also like...